Vai ai contenuti della pagina Vai al pié di pagina

Jesi

Jesi, città marchigiana in provincia di Ancona, è uno scrigno di storia, arte, cultura in mezzo alle colline, a metà strada tra il mare e la montagna. Le sue origini sono antiche: da colonia romana nel 247 a.C, ha visto nascere Federico II di Svevia nel 1194, l'umanista Angelo Colocci nel 1474 e il compositore Giovanni Pergolesi nel 1710. Nel 1969 l'Unesco l’ha definita “Città esemplare” per la capacità di preservare un patrimonio secolare architettonico, artistico e culturale altamente suggestivo.

Il centro storico di Jesi è racchiuso dentro una robusta cinta muraria, tra le meglio conservate dell’intera regione. Misura 1,5 km e abbraccia un complesso architettonico che integra armoniosamente tra loro edifici di epoche diverse. Tutto il centro storico è formato da chiese, palazzi e piazze, con vicoli e stradine lastricate. Passeggiare tra i suoi vicoli è come viaggiare indietro nel tempo…

Nel corso dei secoli, Jesi ha offerto accoglienza a importanti figure che hanno lasciato una preziosa eredità culturale, quali l'architetto senese Francesco di Giorgio Martini e il pittore rinascimentale veneziano Lorenzo Lotto.


Casa Museo Colocci-Vespucci - foto A. Tessadori
Casa Museo Colocci-Vespucci - foto A. Tessadori
Palazzo Pianetti - foto U. Ubaldi
Palazzo Pianetti - foto U. Ubaldi
Teatro Pergolesi - foto R. Filippetti
Teatro Pergolesi - foto R. Filippetti

La Rete Museale Urbana MJ (Musei Jesi) raccoglie e testimonia la storia della città attraverso un percorso composto da musei, teatri e palazzi nobiliari che permettono di scoprire i tesori della città, come la collezione di opere di Lorenzo Lotto e la splendida Galleria degli Stucchi nei Musei Civici di Palazzo Pianetti; il Museo Federico II, situato proprio nella piazza in cui è nato l’imperatore svevo; gli sfarzosi appartamenti ottocenteschi dei marchesi Colocci; le Sale dei Fondi Antichi di Palazzo della Signoria; le Sale Pergolesiane e Spontiniane del Teatro Pergolesi; il Museo delle Arti della Stampa; le Sale Museali di Palazzo Bisaccioni; il Museo Diocesano.

Questo ricco patrimonio, accompagnato da un'ottima enogastronomia, rende la città una poliedrica meta turistica adatta a ogni visitatore.

Museo delle Arti della Stampa - foto V. Lancioni
Museo delle Arti della Stampa - foto V. Lancioni
Museo Diocesano - foto U. Ubaldi
Museo Diocesano - foto U. Ubaldi
Museo Federico II Stupor Mundi - foto S. Binci
Museo Federico II Stupor Mundi - foto S. Binci
Sale Museali di Palazzo Bisaccioni - foto M. Silvestrini
Sale Museali di Palazzo Bisaccioni - foto M. Silvestrini
Jesi
Jesi